Cinema: The dinner, un film sul degrado intergenerazionale. Con Richard Gere

 

Dalla Berlinale, il Festival internazionale del cinema di Berlino, febbraio 2017, rispolvero il toccante The Dinner (USA), scritto e diretto da Oren Moverman, con Richard Gere, Laura Linney, Steve Coogan, Rebecca Hall, Chloë Sevigny, in uscita il 18 maggio nelle sale italiane.

Il film è ispirato al romanzo dello scrittore olandese contemporaneo Herman Koch, “Het Diner”, la cena, pubblicato nel 2009, nel quale l’autore ha trovato il successo internazionale. Venduto in tutta Europa, tradotto in 21 lingue, ha ispirato anche il film “I nostri ragazzi” di Ivano De Matteo (2014).

Il dramma familiare, nel quale la instabilità psicologica del protagonista è il tarlo della storia, deflagra con un evento orribile: l’omicidio di una barbona ripreso da uno smartphone e diffuso orgogliosamente tra gli amici.

Il dito è puntato sul ruolo genitoriale, sui valori discutibili della precedente generazione e, in maniera preoccupata, sul rapporto tra violenza e ragazzi. I social media diventano strumento e testimoni del degrado morale. Interrogativi ed ansia travolgono lo spettatore schiacciato da emozioni grigie.

Oltre la trama, la performance recitativa forse sottotono di Richard Gere è compensata da uno splendido Steve Coogan e da un altrettanto brava Laura Linney. La cena, che da il titolo al film, è semplicemente il folle pretesto di incontro dei gruppi familiari coinvolti nella tragica vicenda. La tavola e gli squisiti piatti di un fine ristorante gourmet si trasformano nel palcoscenico surreale del dramma. È curioso di come il cibo sia sempre più spesso il luogo più o meno metafisico nel quale affrontare, con superficialità e leggerezza, argomenti scabrosi e di difficile trattazione.

The Dinner
Regia: Oren Moverman
Con: Richard Gere, Laura Linney, Steve Coogan, Rebecca Hall, Adepero Oduye, Michael Chernus
Genere: Drammatico – USA, 2017
Durata: 120 minuti
Uscita: giovedì 18 maggio 2017
Distribuzione: Videa – CDE

 

locandina dinner