Slow Food, la Guida e le Chiocciole di Osterie d’Italia 2020

 

La guida Osterie d’Italia di Slow Food Editore compie trent’anni. Nuovo formato, nuova grafica e nuove informazioni per una delle guide del food più amate e più comprate d’Italia. Ogni scheda racconta da tre decadi la storia del locale, la sua atmosfera, una cucina di tradizione italiana e, ovviamente, informa sui prezzi, nella gran parte di casi non superiore a € 35 per un menù.

Oltre ai simboli della “Chiocciola” e della “Bottiglia“, che segnalano rispettivamente i migliori indirizzi per stile, cucina e le migliori carte dei vini, la guida si arricchisce di nuovi simboli per contrassegnare le trattorie che propongono vini al calice, birre artigianali, che dispongono di un proprio parcheggio, un dehors, o che si trovano nei pressi di una stazione o di un casello autostradale.

In questa edizione, aumentano i locali censiti (1656, contro i 1617 di Osterie d’Italia 2019), diminuiscono leggermente le osterie chiocciolate, quest’anno per tutta Italia 268 anziché 279.

Il volume sarà presentato il 16 settembre alle ore 11.00 al Piccolo Teatro Strehler di Milano. La presentazione è aperta al pubblico sino ad esaurimento posti. Per l’occasione verranno assegnati sei premi speciali: miglior novità, miglior giovane, miglior carta dei vini, miglior interpretazione della cucina regionale, miglior dispensa, miglior oste.

Di seguito la lista dei locali siciliani premiati con la chiocciola:

La Chiocciola di Osterie d'Italia / Slow Food

(AG) Agrigento, Terracotta
(AG) Licata, Oasi Osteria del Mare
(CT) Aci Castello, Gente di Mare
(CT) Milo, 4 Archi
(ME) San Piero Patti, Da Luciana
(ME) Sinagra, Fratelli Borrello
(PA) Castelbuono, Nangalarruni
(PA) Palermo, Corona Trattoria
(RG) Modica, La Rusticana
(SR) Buccheri, U Locale
(SR) Palazzolo Acreide, Andrea
(SR) Palazzolo Acreide, Lo Scrigno dei Sapori
(SR) Palazzolo Acreide, Trattoria del Gallo

(TP) San Vito Lo Capo, Al Ritrovo
(TP) Trapani, Cantina Siciliana
(TP) Trapani, Caupona Taverna di Sicilia